Impariamo a costruire e animare i burattini

Esperienze di costruzione e animazione di burattini per docenti delle scuole materne ed elementari.

Questo laboratorio per insegnanti sarà coordinato da Dario Tognocchi e Paola Rovelli. Dario Tognocchi, oggi insegnante elementare presso il Circolo Didattico di Como 1°, ha studiato Regia alla Scuola D'arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano e da più di venti anni si occupa di teatro e burattini per i ragazzi. Insieme a Paola Rovelli, animatrice e insegnante, ha creato uno stile di produzione e messa in scena di spettacoli che si fondano su tecniche artistiche e artigianali ispirate alla antica tradizione dei burattini italiani: scultura di ogni personaggio nel legno di cirmolo, pittura di fondali e volti, realizzazione di costumi, recitazione in diretta e adattamento di leggende tratte dal patrimonio popolare.
Da diversi anni si occupano di burattini e figure animate nella scuola elementare e materna, ricercando le possibilità espressive, didattiche e formative che queste tecniche possono offrire ai bambini.
Coerentemente alla loro attività artistica, guideranno il corso attraverso esperienze di lavoro artigianale, gestuale, pittorico e teatrale, ovviamente con graduale approccio ai materiali e alle tecniche e con una buona dose di divertimento per i partecipanti.
L'obiettivo sarà quello di sperimentare un percorso di messa in scena con i burattini, riproponibile in futuro nella propria scuola, in una classe o in un gruppo.
Tutta l'attività sarà programmata collegialmente con gli insegnanti partecipanti, i quali potranno suggerire il tema ispiratore dello spettacolo. Gli incontri saranno diluiti in diversi mesi e si potranno concludere con la rappresentazione del lavoro prodotto.


I Materiali

PASTA DI LEGNO
Si tratta di una polvere di legno, senza coloranti nè conservanti, che si manipola con acqua fredda. Tutti, anche i bambini della scuola materna, sono in grado di dar vita a forme, grazie anche alle procedure di essicazione che durano diverse lezioni.
Si colora con tempere, acquerelli ecc.
E' resistente e leggera e i burattini sono facilmente animabili.
E' molto divertente e importante per gli alunni tutta la fase manipolativa che precede la messa in scena. Le tecniche usate sono facilmente riproponibili in classe a qualsiasi livello d istruzione.

LEGNO SCOLPITO
Gli animatori forniranno teste abbozzate di cirmolo (una per ogni partecipante). Le teste avranno una chiara sagoma e diverse incisioni atte a caratterizzare il personaggio. I partecipanti dovranno approfondire i tratti utilizzando carte vetrate e lime.
Non ci sono rischi per l'incolumità dei corsisti, ne' per i bambini nel caso si desideri riproporre l'esperienza a scuola, in quanto non si useranno strumenti da taglio.
Il risultato sarà sorprendente proprio grazie ad un materiale tanto espressivio quale è il legno di cirmolo.

Tecniche usate
Useremo burattini a guanto o a bastone.
Costruiremo un teatrino adatto.

Attività
* Si individua il tema ispiratore
* Si inventa il canovaccio anche attraverso giochi linguistici o narrativi.
* Si scrive il canovaccio.
* Si gioca all'improvvisazione e si inventano scene e dialoghi.
* Si disegnano i personaggi (alternando questa attività all'improvvisazione).
* Si costruiscono i burattini.
* Si prova la messa in scena.
* Si rappresenta lo spettacolo.

Fare i burattini insegna a giocare con le mani e ad accrescrere la propria creatività.
Animare i burattini insegna a giocare con le parole e ad accrescere la propria fantasia.