Alla Corte di Tavà

E’ ormai un appuntamento sentito e atteso da molti cittadini e soprattutto dai genitori della città e delle zone limitrofe che da qualche anno si sono appassionati agli spettacoli estivi di burattini del nostro Festival internazionale dei burattini e delle marionette, denominato:

ALLA CORTE DI TAVA’
Si tratta di centinaia di spettatori di tutte le età, che già nelle edizioni passate del festival, hanno gustato il piacevole divertimento offerto dalle nostre serate all’aperto nella splendida cornice di Piazza volta. Serate appassionate da artisti di fama europea e mondiale che si esibiscono ogni sera sul magico palcoscenico.
Un festival con il preciso intento di valorizzare la maschera di Como, e creare affezione nei suoi confronti, da parte delle nuove generazioni.
Affezione e conoscenza del personaggio/maschera lariana Tavà, che la compagnia Teatro dei Burattini di Como diffonde da un decennio, con spettacoli in tutte le scuole della provincia, nei teatri e nelle piazze.
Infatti oggi Tavà, come maschera e burattino tradizionale, grazie a questo lungo lavoro sul territorio della città e della provincia, è amata e festeggiata da ogni bimbo.
Proprio per Tavà, al fine di storicizzare sempre più la sua figura di vera e propria “Maschera” tradizionale di Como in tutta Italia, la nostra compagnia sta operando oltre che con gli spettacoli che lo vedono protagonista, anche con: pubblicazione di libri, diversi interventi sulla stampa, celebrazione e interpretazione della sua figura da parte di famosi pittori e artisti di altri linguaggi espressivi.
“Alla corte di Tavà” dunque, sarà tutto dedicato al mondo dei fantocci e alle diverse usanze di animazione, italiane e straniere. Sarà luogo di incontro tra le arti e l’artigianato, tra le culture e le tradizioni; sarà momento di festa per lo spirito bambino che non ha età. Vedrà la presenza dei seguenti artisti:
Da sempre burattini e marionette, non solo nel nostro paese, sono sinonimo di arte e cultura secolare, divertimento all’aperto, sagra di paese e festa che unisce generazioni diverse.
Infatti alle spalle di ogni spettacolo di burattini e marionette, si può cogliere ancora l’identico antico spirito del “mestiere” che si tramanda identicamente da secoli. Una forma d’arte tutta artigianale, dove è il lavoro delle mani a creare ogni cosa: la scultura delle teste di legno, la colorazione dei visi e dei fondali, la confezione degli abiti. Una tradizione che nel nostro paese è fortunatamente sopravvissuta alle trasformazioni del costume e sa ancora oggi regalare al mondo dell’infanzia, poesia e amore per il teatro, preparando così gli spettatori di domani.